close
Top Panel
Area Riservata
Top Panel
  

SONDAGGIO

Quale romanzo di Roberto hai amato di pi¨?
 

ZAPPING

Denuncia di furto
Leggi il racconto...
07/12/14 Roma
Sfoglia il ricordo...
Scambio banner
Leggi tutto...

Image

Image

Copertina di Scrivimi

Giusto un amore

Verso qualcuno
Miniere cardiache
Della prossimitÓ e di altre gioie - Elogio della distanza PDF Stampa
Personale
mercoledý 29 aprile 2009

Come si toglie tutto questo dal cuore?

Non che mi interessi realmente, lo dico per dire. Si può togliere l’infinito dal cuore? Si può estirpare un certo vento dall’anima?

Leggi tutto...
 
E perdonami se non ritorno. PDF Stampa
Personale
martedý 14 aprile 2009

Scegliere un posto e chiamarlo arrivo. Quanto ci vuole?

Un attimo, uno spazio, un pennarello. Cose semplici, alla portata di chiunque. Lo stappi e scrivi in stampatello ARRIVO. Poi ti siedi e ti riposi prima di una nuova partenza. Perché sei tu a decidere quando fermarti, sederti, respirare. Sei tu, non l’hai ancora capito?

Leggi tutto...
 
Andarsene Ŕ un mestiere triste PDF Stampa
Personale
sabato 28 marzo 2009

Quanto tempo hai viaggiato, prima di sentirti a casa?

Quanto tempo hai fatto sussultare cuore e fiato, prima di posarti a respirare? Prima di fermare gli occhi avidi di mondo e gestire la sensazione che sia proprio questo, più degli altri, il posto in cui restare, in cui esistere, in cui essere quello che senti di essere?

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 41 - 50 di 126

L'Aforisma

La solitudine non è vivere da soli, la solitudine è il non essere capaci di fare compagnia a qualcuno o a qualcosa che sta dentro di noi, la solitudine non è un albero in mezzo a una pianura dove ci sia solo lui, è la distanza tra la linfa profonda e la corteccia, tra la foglia e la radice. - José Saramago

Archivio aforismi

--- FLASH FORWARD--->

Sarà Verso qualcuno.

Il titolo dell'ultimo romanzo di Roberto, in uscita a dicembre 2016 per i tipi di Alter Ego, una piccola e ambiziosa casa editrice del centro Italia. 


 Una storia di un cortocircuito emotivo: un gesto mancato, un passato che non passa davvero, un futuro che non arriva più. Una storia d’amore che sfida i meridiani e i paralleli del sentimento.

È la storia di Giuseppe, che cerca di ingannare il tempo che passa con lo spazio percorso. Fino a comprendere l’enorme equivoco che gli ha confuso la vita, la parentesi dimenticata aperta, un frattempo mai interrotto.

E decide di viaggiare ancora. Verso qualcuno, per una volta. Verso Greta.