close
Top Panel
Area Riservata
Top Panel
  
Racconti
E' impossibile scrivere in pace se quello che si scrive vale qualcosa. - C. Bukowski

In questa sezione troverete i racconti più significativi e più premiati tra i molti che Roberto ha scritto. Sotto ognuno di loro è presente un breve incipit, i riconoscimenti che ha ricevuto in concorsi letterari a cui ha partecipato ed eventuali pubblicazioni.

Tornate a visitare spesso questa sezione, verrà costantemente aggiornata con nuovi racconti.



L'uomo che fotografava tutto

Il motorino corre su una strada sterrata, in lieve salita. Dalla ruota posteriore una scia di polvere racchiude il rumore di marmitta malconcia e di ghiaia sbalzata dappertutto. Il sentiero, ricavato in un piccolo bosco, si arrampica sul crinale di una collina, fino a raggiungere una recinzione, un cancello di bronzo, una casa isolata.

Riconoscimenti:

  • 2° classificato al Premio Letterario Città di Grottammare 2017.

 
Poco prima di noi

Domani mi sposo. Non dovrei essere sveglio a quest’ora, lo so. Il fatto è che non riesco a dormire.

Questa è l’ultima notte che dormo da solo.

Riconoscimenti:

  • Segnalazione di merito alla 5° edizione del Premio Città di Grottammare, ediz. 2014.
  • Terzo classificato al Concorso letterari nazionale Provincia Cronica 2017.

Pubblicazioni

  • Antologia del Premio Nazionale Città di Grottammare, AA. VV.
  • Miniere cardiache (EdiLet, 2015)

Altro

 
Grossi baffi, piuttosto incolti

Al centro dell’incrocio una donna sulla trentina indossa una gonnellina a fiori e ha i capelli castani raccolti sulla testa. Urla come una pazza. Un uomo di sessantacinque anni, forse di più, è immobile di fronte a lei. Le sue rughe ingannano, e un paio di grossi baffi, piuttosto incolti, rendono difficoltoso definire la sua età.

Riconoscimenti:

  • Diploma di merito al Premio nazionale Albero Andronico VIII edizione 2015.

Pubblicazioni

  • Antologia del Premio Nazionale Albero Andronico, AA. VV.
  • Miniere cardiache (EdiLet, 2015)

Leggi Grossi baffi, piuttosto incolti.Active Image

 
Denuncia di furto

La porta a vetri della Caserma è circondata da un adesivo rosso. All’ufficio del piantone c’è Giacomo, quarant’anni, una moglie (che si chiama Valeria) a trecento chilometri da quella scrivania, e una figlia alla stessa distanza, nel ventre. È stanco, ha dormito poco, ma è felice. 
Si mette una mano in tasca, tira fuori il cellulare, scrive a Valeria. Le scrive: mi manchi. Si affretta a far sparire il telefono in tasca. Guarda l’orologio, tra quattro ore avrà finito.

Riconoscimenti:

Pubblicazioni

 
Sipario imperfetto

Lei ti dorme addosso, come ogni notte. Il tuo petto è il suo cuscino, le sue mani ti cingono il ventre. Non sei in una posizione molto comoda, ti duole la schiena, il collo è rattrappito, e una gamba ti formicola profondamente. Però hai paura a muoverti, perché rischi di svegliarla. E non vuoi. Non vuoi sentire la sua voce, né rischiare di doverne subire le labbra, i seni, il suo bacino umido e costante.

Riconoscimenti:

  • Finalista classificato al Premio Nazionale Albero Andronico 2012

Pubblicazioni:

  • Antologia del Premio Nazionale Albero Andronico, AA. VV.
  • Miniere cardiache (EdiLet, 2015)
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 5 di 15