close
Top Panel
Area Riservata
Top Panel
  

SONDAGGIO

Quale libro di Roberto hai amato di più?
 

ZAPPING

Denuncia di furto
Leggi il racconto...
07/12/14 Roma
Sfoglia il ricordo...
Scambio banner
Leggi tutto...

Image

Image

Copertina di Scrivimi

Giusto un amore

Verso qualcuno
Miniere cardiache
"Verso qualcuno" finalmente DISPONIBILE IN FORMATO E-BOOK 
IN tutte le principali librerie online!
L’eterno ritorno? PDF Stampa
lunedì 14 maggio 2007

Ma perchè dimentichiamo certi pensieri?

Voglio dire: perchè li teniamo a mente per mesi, magari anni, e poi d’un tratto non riusciamo più a distinguerli nel magma di preoccupazioni, gioie, tonalità che ci passa nel cervello. Quel che mi chiedo non è dove va a finire qualcosa che si dimentica, perchè molto probabilmente è semplicemente perso. Mi chiedo cosa resta, quando dimentico un concetto, una speranza, un sentimento attorno cui ho ruotato per tanto tempo. Magari una ambizione, un’ansia, un dolore, un amore.
Non so cosa rimane quando dimentichiamo qualcosa, quelle volte che all’improvviso un pensiero ricorrente, che ti ha fatto compagnia per tanti anni, non lo pensi più. Forse resta una percezione strana, un sentore, un ricordo flaccido, o chissà che. O tutto sfuma, e anche quei pensieri che facevi tempo fa, d’un tratto non li fai più e basta.

Forse c’è un eterno ritorno anche nei pensieri. Un andirivieni sulle coste dell’anima, una risacca continua. Bella immagine.
Il tempo annulla le eventualità di vita che ci lasciamo alle spalle, e azzera i futuri che non vivremo, quel tempo mi fa paura. Certo, è necessario, per dare senso alle nostre scelte, che non possiamo contemporaneamente realizzare le scelte che NON facciamo, però è dura fare i conti con i sentieri che non hai percorso.

Sento di essere in un momento in cui passano tutti, non credo esistano peculiarità personali per certe cose, credo ci sia tanto da dire, da fare, da pensare e per cui vivere che non esista, a conti fatti, qualcosa da dimenticare. Ma solo e sempre qualcosa da ricordare. Credo di averlo capito.
A presto,

Roberto

Commenti
Nuovo
Commenta
Nome:
Email:
 
Titolo:
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.25 Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >

L'Aforisma

La solitudine non è vivere da soli, la solitudine è il non essere capaci di fare compagnia a qualcuno o a qualcosa che sta dentro di noi, la solitudine non è un albero in mezzo a una pianura dove ci sia solo lui, è la distanza tra la linfa profonda e la corteccia, tra la foglia e la radice. - José Saramago

Archivio aforismi

--- FLASH FORWARD--->

Sì, sto lavorando a un nuovo romanzo. Qualcuno lo sta leggendo, qualcuno lo leggerà.

Spero ci sia dentro almeno quello che ho voluto metterci.

Il titolo con ogni probabilità sarà "Asciugami gli occhi".

Di date buone per l'uscita ancora non ce ne sono. Incrociamo le dita. 


 Cos'è la pazzia? Chi è pazzo? E cosa può succedere intorno a un uomo che, all'improvviso, per la società, è impazzito?