close
Top Panel
Area Riservata
Top Panel
Le parole di Marinella Scordo PDF Stampa
luned́ 16 gennaio 2012

“Inizialmente si trattava di riformulare un vecchio racconto adeguandolo al nuovo tema. Quello del blog.

E si sa’, un amante delle parole, orgoglioso fino al midollo della vita che respira autonomamente tra le righe, non può fare altro che rifiutare con rispetto e aspettare, fedelmente, la prossima musa.

Perché lei arriva. Arriva quando non volevi che arrivasse. Arriva sempre quando non volevi, perché la felicità impari a viverla. Così non puoi fare altro che scrivere, a tuo modo, con la delicatezza delle viole negli interstizi dimenticati dell’asfalto, e sperare che le tue parole siano degne compagne di un ricordo”.

Marinella Scordo

Commenti
Nuovo
Commenta
Nome:
Email:
 
Titolo:
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.25 Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
Pros. >