Le parole di Edoardo Sorani
mercoledý 02 luglio 2008

“I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell'abbagliante splendore del loro primo amore.”

J. Prevert

 

Image"Scrivimi di questo tempo è un progetto bellissimo. Non solo un libro fresco e pieno di racconti interessanti, ma anche un modo di narrare la realtà per come è, per come la si vive. Non ci sono punti di vista troppo obiettivi o calcolati, dati freddi, ma appassionati slanci di noi giovani, gli unici che viviamo i problemi dei quali i più grandi (politici, opinionisti) si limitano a discutere. C’è carne, c’è sangue, c’è ironia che è autoironia, perché questo tempo, di cui tutti parliamo, è e deve essere, prima di tutto, NOSTRO".

Commenti
Nuovo
Commenta
Nome:
Email:
 
Titolo:
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.25 Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."