Le parole di Matteo Magri
domenica 13 luglio 2008

“Io sono me più il mio ambiente, e se non preservo quest’ultimo non preservo me stesso.”

J. Ortega Y Gasset

 

Image"Un progetto nato timidamente, come quando durante il primo giorno di scuola alzi per la prima volta il braccio per rispondere ad una domanda generica fatta a tutta la classe dalla maestra, e che con il passare del tempo ha preso sempre più coraggio.Un progetto che con il passare del tempo è diventato sempre più consapevole di se stesso, e che ora è diventato qualcosa di solido, che si può toccare con mano, annusare e vivere. Concludo dichiarandomi orgoglioso di aver fatto parte di questa avventura che ho vissuto costantemente come un'emozione forte, di quelle che ti mettono i brividi che partono in mezzo al petto, e che è riuscita ad unire e a prendere per mano ventuno teste diverse proventienti da ventuno realtà diverse, tutte con l'intento di stupire".

Commenti
Nuovo
Commenta
Nome:
Email:
 
Titolo:
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.25 Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."